Reviews

Tancredi - Bari

 

- ""Il più esperto del cast era sicuramente il baritono Pietro Spagnoli, che non a caso ha conferito al ruolo di Orbazzano un notevole peso scenico e musicale. Interpolando anche un’aria da “baule”, “Alle voci della gloria” (scritta dallo stesso Rossini sempre nel 1813 e che di solito si inserisce ne “La scala di seta”), eseguendola con accento nobile e toccante." Operaclick

 

Il barbiere di Siviglia - Pesaro

- "Perfetta anche la coppia Don Bartolo/Don Basilio ben interpretata rispettivamente da Pietro Spagnoli e Michele Pertusi. Spagnoli si mostra davvero provetto nell’uso della parola scenica, la sua interpretazione fa trapelare un grande senso della musicalità ad ogni nota, il timbro è chiaro, ma ricco di colori."  Operaclick


- "Dire, infine, che Don Bartolo e Don Basilio rispondono ai nomi di Pietro Spagnoli e Michele Pertusi potrebbe bastare, se non fosse che artisti di questo calibro non si limitano mai a vivere di rendita della loro gloria e del loro carisma. I loro non sono camei di due storici pilastri del Rof, ma sono due creazioni teatrali formidabili: il prestante, burbero tutore di Spagnoli, dall'impettita ed enfatizzata R arrotata alla parmigiana (un gioco metateatrale con il collega?) riscopre un'autorevolezza, e quindi una consistenza rara nelle consuete letture buffe. Parimenti Pertusi si inventa con fenomenale, sorniona ironia, un maestro di musica balbuziente la cui sottile dabbenaggine elude ogni sospetto di compiacimento o di stereotipo. Superfluo, forse, ma sempre giusto rendere omaggio, con la tecnica e la padronanza dei propri mezzi (che spettacolo l'arietta “di Caffariello” tutta in falsetto a evocare il castrato!), alla somma musicalità e al gusto di entrambi." L'ape musicale

Così fan tutte - Hamburg

- "Pietro Spagnoli effortlessly climbs the tonal and thus authoritarian presence that Mozart has assigned to Don Alfonso as a fateful intriguer. With his red officer’s wardrobe and his Italian charm, the experienced baritone conquers the favor of the audience after only a few scenes" Kultur24.Berlin

- È quello che il "power-bass" Pietro Spagnoli, vestito di un rosso diabolico come il portiere dell'inferno, padroneggiando il palcoscenico riesce a rendere, sia vocalmente sia scenicamente. È pura gioia." Spiegel

 


La forza del destino - Las Palmas

 

"Una preziosa partecipazione nel tutt'altro che marginale ruolo di Fra' Melitone, quella del baritono Pietro Spagnoli, che ha siglato una esilarante, e quel che più conta assai ben cantata, scena della minestra ai poveri e poi è risultato un perfetto contraltare comico al Padre Guardiano nel successivo duetto"  I teatri dell'est e non solo


 

  • facebook-square
  • Twitter Square